Polizia

Locale

Menfi

anagrafe canina

HOME    STORIA   DOVE SIAMO    STRUTTURA     COMPETENZE     SERVIZI     PAGAMENTO MULTE     VIDEO-SORVEGLIANZA    TRASPORTI

PULIZIA STRADE     ZONA BLU     CHIUSURA STRADE     ANAGRAFE CANINA     EDUCAZIONE STRADALE    MODULISTICA     FOTO     VIDEO     BLOG

 

Al via la banca dati nazionale che costituirà uno strumento di lotta contro l’abbandono.


E’ stata istituita di recente, presso il Ministero della salute, l’Anagrafe canina nazionale.

Essa si propone di diventare un registro completo di tutti i cani identificati in Italia con microchip o tatuaggio.


Grazie all’afflusso costante di tutti i dati provenienti dalle Regioni e dalle province autonome, sarà possibile rintracciare il luogo di registrazione di un cane smarrito e risalire al legittimo proprietario, rispettando la normativa vigente sulla privacy.

L’iscrizione del cane all’Anagrafe canina nazionale è a cura della Regione, e non comporta per i proprietari alcun adempimento ulteriore.


L’Anagrafe costituirà dunque un efficace strumento di lotta contro l’abbandono, nonchè un utile approfondimento degli studi e degli interventi allo scopo di prevenire e curare le malattie degli animali.

Pagine riguardanti tale iniziativa potranno essere consultate sul portale ministeriale www.ministerosalute.it

La consultazione on line della banca dati dell’anagrafe canina nazionale è assolutamente libera.

Per conoscere l’anagrafe di provenienza di un cane smarrito basta digitare il codice del microchip, o quello del tatuaggio, nel sistema di interrogazione della banca dati nazionale dell’Anagrafe canina, su www.ministerosalute.it e su quella regionale o locale.


Il microchip è l’unico sistema identificativo nazionale a partire dal 1° gennaio 2005; esso non è altro che un piccolo dispositivo elettronico innocuo, iniettato sotto cute del cane dietro l’orecchio sinistro con siringa sterile monouso, nel cui interno è contenuto un codice a 15 cifre, che identifica inequivocabilmente lo stesso cane e, di conseguenza, il suo padrone.


Tuttavia, possono ancora esserci cani registrati anteriormente al 1° gennaio 2005 con la pratica del tatuaggio, che però comportava non pochi problemi, come: lo scolorimento progressivo delle sigle tatuate; la presenza di peli che ne ostacolano la lettura; la necessità di sedare o addirittura anestetizzare il cane per tatuarlo.


La lettura del microchip o del tatuaggio per ottenere il codice può essere effettuata presso i servizi veterinari delle A.s.l., o presso gli ambulatori veterinari privati che siano muniti di apposito lettore.

L’intento è di garantire il 100% di rintracciabilità dei cani nel territorio italiano e di arricchire il sistema con nuove informazioni, relative al sesso, età, razza, e ad eventuali denunce di morsicature.


In collaborazione con il Servizio veterinario di Sciacca dell’ASP di Agrigento è stato istituito l’ambulatorio veterinario comunale, dove è possibile provvedere a mettere i microchip gratuitamente ai propri cani.


E’ possibile prenotare direttamente presso il Comando Polizia Locale o telefonare ai nostri numeri 0925 70208 - 70252.

Home.html
Home.html

© 2017  Polizia Locale Menfi  

Visione ottimizzata